Agli studenti inscuola-lavoro-job alternanza scuola-lavoro, che svolgono tirocini presso lavoratori autonomi non inquadrabili come datori di lavoro, deve essere applicato il Testo Unico della sicurezza sul lavoro.

E’ quanto è stato risposto alla Provincia Autonoma di Trento da parte della Commissione Interpelli: il caso riguarda diversi istituti scolastici, che offrono percorsi di alternanza presso Maestri Artigiani. La Provincia ha chiesto se si debba applicare l’art. 21 del D.Lgs. n. 81/2008, individuando particolari modalità per garantire la sicurezza e la tutela del tirocinante o se il decreto vada applicato interamente, con aggravio di oneri per gli imprenditori.

Il decreto prevede che gli studenti impegnati nei percorsi in regime di alternanza devono essere formati dalla scuola in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro (art. 37 del decreto 81, come disciplinata dall’Accordo Stato Regioni del 21 dicembre 2011).

La Commissione Interpelli nella sua risposta ha ribadito che, ai sensi del T. U. della sicurezza su lavoro (D.Lgs. n. 81/2008) per lavoratore si intende qualunque persona svolga un’attività lavorativa nell’ambito dell’organizzazione di un datore di lavoro pubblico o privato, con o senza retribuzione, anche al solo fine di apprendere un mestiere, un’arte o una professione, e che quindi il datore di lavoro è tenuto ad osservare tutti gli obblighi previsti dal decreto n. 81/2008, al fine di garantire la salute e la sicurezza del lavoratore.

Pertanto la Commissione ritiene che dovrà farsi riferimento alla specifica disciplina contenuta nel richiamato art. 5 del decreto n. 195/2017, in combinato disposto con le previsioni di cui al D.Lgs. n. 81/2008 e s.m.i.. e considerare quindi gli studenti come qualunque altro lavoratore per quanto riguarda la sicurezza, formato dalla scuola e tutelato dal datore di lavoro.

 

Fonte

Condividi questo articoloShare on FacebookShare on LinkedInTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestEmail this to someone

Non ci sono commenti

I commenti sono chiusi